Videos from Italy

Bruno has sent us some short videos from his visit in Italy.

Bruno with his mother Caterina.
video


Bruno being interviewed.
video

Let's Do Easter Brunch


The OCRegister picked Anaheim White House and Bayside Restaurant 
as top spots for Easter Brunch in Orange County.





Original post here

Sail in Style with Bruno Serato





On Sunday, April 28th, 
Bruno Serato is hosting a dinner and fashion show gala 
at Anaheim White House to benefit his charity Caterina'sClub



With your attendance and support, this event will raise funds to help motel families sail out of motel living and into permanent housing solutions.

We want to extend a huge thank you to Illumination Foundation, a leading nonprofit in Orange County working to break the cycle of homelessness. Illumination Foundation has partnered with us to help us to qualify the families we select as well as provide case management and support to ensure their success as they leave the environment of the motels. 


For more information, or to purchase a ticket or a table for this event, 
please contact Jamie at 714-772-1381 or jamie@anaheimwhitehouse.com

Renowned OC Restaurant Reinvents Itself


Renowned OC Restaurant Reinvents
Itself As Italian Steakhouse


Anaheim White House Broadens 

Italian Concept To Focus on

High Quality Beef & Game Dishes


             The Anaheim White House, a popular fine dining destination in the heart of Orange County for more than 25 years, has reinvented itself as an "Italian steakhouse," focusing on fine cuts of hormone-free beef and game while offering loyal guests the signature seafood, chicken and pasta dishes they've come to expect. Among the new offerings are New York steak (8 & 12 oz) with peppercorn and brandy sauce; filet mignon (7 & 10 oz) topped with Gorgonzola; 10 oz. peppered hanger steak with herbed Chianti infusion; a 16 oz. Australian Waygu, a cut rarely available at most restaurants and the highlights of the new menu; New Zealand rack of venison in a red currant raspberry coulis; and a 10 oz. North Dakota bison tenderloin in a hickory smoked bacon balsamic reduction.


     

            The rollout of the new menu comes on the heels of the completion of the massive interior renovation project.   Serato tasked internationally renowed  Daniele Dolino tobring new life to the interior of his critically acclaimed restaurant by completing frescos spanning five renovated rooms. The frescos are recreations of famous paintings by Andrea Appiana, Andrea Pozzo and Guido Reni, among others, and were inspired by Serato and Dolino’s strong Italian heritage.

            “After 25 years, I thought it was time to shakes things up and reinvent the restaurant, while not completely straying from the concept that has earned us such a loyal following over the years,” said owner Bruno Serato, who said that nearly all of the pasta, fish and chicken entrees are still on the menu. “Embracing this level of quality in terms of beef and game is a commitment.  It's expensive product...the finest in the world.  Our guests, though, have expressed an interest in having us broaden our core menu to include more steak and game offerings and we're delighted to serve them.” 

           Situated in a historic national landmark mansion dating to 1909, the Anaheim White House is also known for its extensive wine list, unparalleled service and an elegant setting to create a dining experience that is timeless, remarkable and without equal. Located at 887 South Anaheim Blvd., in Anaheim, Orange County.  

For more information, visit www.anaheimwhitehouse.com.

Easter Brunch at Anaheim White House




Anaheim White House Champagne Brunch​

​~ First Course ~​

Caesar Salad
Tender romaine hearts tossed with our traditional Caesar dressing

Lumache di Bourgogne
"Our French Touch" Bourgogne escargot baked with garlic & herbs
in a Pernod flambé (allow 15 minutes)

Walter Nudo Ravioli
Ravioli stuffed with a Italian cheeses in a Porcini mushroom sauce

Gnocchi Gorgonzola
small potato and flour dumplings served with a tomato and Gorgonzola sauce

Pasta e Fasoi Soup
“Verona Specialty” Customary preparation with Italian sausage, pasta
and cannellini beans

Contemporary Greens
Mesclun greens tossed with our world famous White House passion fruit vinaigrette

Calamari con Grappa
Sliced calamari steak with shallots and a dash of Italian grappa over pasta


​~ Entrees ~

Eggs Florentine
Poached eggs and spinach atop English muffin topped with Hollandaise

Omelet al Formaggio
Omelet made with fresh seasonal vegetables and Asiago cheese served with roasted potatoes

Rigatoni Carbonara
Large tube pasta tossed in a sauce of Grana Padano cheese, egg and sautéed bacon

Tenderloin of Pork
Eastern pork tenderloin sliced, grilled and served with a green peppercorn sauce

Tilapia Whitefish
Costa Rican Tilapia presented in a Cognac, saffron and seafood infusion

Pesce Pacifico
Pacific whitefish, delicate sand dab filets lightly breaded and sautéed, in sauce of locally farmed parsley and shallots

Grilled Chicken Caesar
Tender romaine hearts with Parmesan shavings, Caesar dressing & grilled chicken breast

Insalata Caprese
Mozzarella, red onions & tomatoes in a Modena balsamic vinaigrette garnished with fresh basil

Beef Tri-Tip
Oven roasted Beef Tri-Tip presented with a Fresh herb demi glace

Panino di Pollo alla Parmigana
French Baguette with chicken parmesan, romaine and fresh tomatoes

Pollo Ripieno
Chicken breast rolled & filled with ham & local Mozzarella cheese in a Porcini mushroom sauce
~ Dessert  ~

Profiteroles
Puff pastry globes with Crème Anglaise, topped with chocolate ganache

Dolce al Zabaglione
Vanilla cake filled with Chantilly cream and fresh strawberries topped with zabaglione


$32.50 per person, plus tax and gratuity
$16.25 children 12 & under

Panorama.IT Article




I 500mila spaghetti di Bruno Serato
La mia giornata a sevire pasta ai bambini bisognosi a fianco dello chef che da anni regal pranzi ai bisognosi
Lo Chef Bruno Serato mentre prepara il suo piatto di pasta per i bambini poveri numero 500mila

 Valentina Martelli

original article here
In certi momenti della vita, ci si trova a cercare una fonte d’ispirazione. Qualcosa che ci fa sentire “migliori” di com’eravamo il giorno precedente.
Una ragione per non abbassare lo sguardo o voltare la testa.
Personalmente diverse volte ho “invidiato” la forza di chi ha lasciato vite agevoli per affrontare sfide difficili, spinto solo dalla consapevolezza del poter fare meglio. A volte queste “sfide” arrivano servite su un piatto. Il piatto di cui vorrei raccontare, è pieno di pasta. Spaghetti, ravioli, rigatoni. Pasta. E a servire questo piatto a Bruno Serato, quasi fosse d’argento, fu sua madre Caterina. Un giorno, di fronte ai volti di una trentina di bambini affamati chiese semplicemente, al figlio ristoratore: “Bruno ma perché non gli prepari tu gli spaghetti”? Da quel giorno sono passati quasi otto anni e Bruno di piatti di pasta ne ha serviti tanti. Mezzo milione, per la precisione. E Bruno è diventato, in America, un vero e proprio eroe nazionale. In previsione e per “festeggiare” questo importante traguardo aveva inviato una mail chiedendo “aiuto” per un pomeriggio. Obiettivo: organizzare un pranzo nel suo ristorante e invitare trecento “motel kids”. Nella mail cercava volontari per servire a tavola.  Ho immediatamente accettato.
bambini-bruno-serato
Eccomi così, in una giornata stranamente fredda per il Sud California, diretta verso Anaheim, cuore della Orange County. Circa un’ora a mezza di autostrada (a 5 corsie per direzione), da Los Angeles. Uscendo dalla freeway, per arrivare all’Anaheim White House (nome evocativo del ristorante), si costeggia Disneyland il sogno di ogni bambino, simbolo universale di spensieratezza. Accanto al parco aperto nel 1955, erano stati fabbricati, negli anni a seguire, numerosi motel. Dovevano ospitare, fornendo ottima accoglienza a buon prezzo, le famiglie in vacanza a Disneyland. Ma con l’arrivo di alberghi più prestigiosi, i motel si erano trasformati in simbolo del degrado. Oggi ospitano prostitute, drogati, sbandati e famiglie che vi alloggiano non per vacanza ma per disperazione. Immigrati illegali o vittime della crisi economica. Arrivano con bambini piccoli che si devono accontentare di scale anti incendio per giocare e parcheggi in cemento per correre. In una stanza, spesso vivono cinque, sei persone. Non esiste la cucina. A volte il bagno è condiviso. Ma questi motel rappresentano l’ultima fermata prima della strada. Un tetto, se non altro, sopra piccole teste che crescono guardando da lontano i loro coetanei più fortunati.
Bruno Serato mi aveva precedentemente spiegato il motivo per il quale un motel, pur se costoso (anche duemila dollari al mese), è più avvicinabile economicamente, da queste famiglie. La ragione è che non richiede  caparra o cauzione e può essere lasciato senza alcun preavviso.
Così, mentre i genitori lavorano, i bambini trascorrono i pomeriggi, al Boys and Girls Club, uno dei cinquemila centri di solidarietà per minori aperti in America. Qui, Bruno e sua madre li avevano incontrati per la prima volta e avevano scoperto che, proprio perché nei motel non c’è cucina, spesso questi ragazzi mangiavano solo il pranzo scolastico, disponibile cinque giorni a settimana e solo a scuola aperta. Bruno non solo aveva iniziato a portar loro ogni pomeriggio la pasta ma anche a fare in modo che, tramite donazioni, il Club restasse aperto sette giorni a settimana.
Il ristorante Anaheim White House, rilevato da Serato nel 1987 è fedele alle promesse anticipate dal nome. Un edificio candido che ricorda vagamente la Casa Bianca con stanze dedicate, bipartisan, ai vari Presidenti americani. Nella giornata del “piatto di pasta numero 500 mila”, sono tutte a disposizione dei trecento bambini che arriveranno a cena. Sul menù stasera niente spaghetti ma filet mignon accompagnato da purè e broccoli e per dessert bignè, fragole coperte di cioccolato e budino.
Alla e-mail di Serato hanno risposto davvero in tanti. Ci sono il capo della polizia e quello dei vigili del fuoco, Bobby Ryan e Teemu Selanne giocatori di hockey della squadra dei Duck, l’attrice premio Oscar Mira Sorvino, l’ex miss Italia Denny Mendez ma soprattutto una ventina di persone…normali. Impazienti con il tovagliolo sul braccio. In fondo oggi siamo tutti camerieri.
I bambini arrivano sugli scuolabus gialli. Disciplinati, in fila, entrano nel ristorante. Hanno i colori del mondo, l’entusiasmo dell’infanzia, la curiosità della pubertà, ma negli occhi la saggezza che deriva dal sapere che la vita a volte è dura. E questo ti stringe il cuore.
Si siedono composti, ascoltano i discorsi di adulti che cercano di ricordare loro quanto sia importante studiare, sperare, crederci. Di come possano essere i fautori del loro destino e del loro futuro. Di come un giorno possano diventare dottori, giocatori di hockey o di basket, attrici o cantanti, poliziotti e vigili del fuoco…
Ma oggi sono solo bambini che, lo stesso destino ha fatto nascere meno fortunati. Mentre porto i piatti in tavola e taglio un pezzo di carne ad un paio dei più piccoli, li osservo, li ascolto.  Parlano di come preferirebbero mangiare pasta o di come non vogliano i broccoli. C’è chi pulisce il piatto e chi invece chiede di portare a casa gli avanzi. Chi ride e chi osserva. Poi arriva Bruno prende il microfono e fa un annuncio. “Abbiamo due ospiti speciali che sono venuti qui appositamente per conoscervi”. Entrano Topolino e Minnie e il ristorante esplode di grida e risate. Gioia pura che ti riempie il cuore.
Mentre lascio la White House e si fa buio, le luci di Disneyland si accendono, ma almeno stasera anche i motel kids di Anaheim hanno sognato.